Wanda Vision- La recensione

Wanda Vision è stata la prima serie tv ad essere rilasciata da Disney dopo questo burrascoso periodo legato alla pandemia. I cinema chiusi hanno rallentato anche la fase quattro, ma devo dire che questa attesa ha sicuramente colmato le aspettative. Per cui, oggi propongo alle mie lettrici e i miei lettori una mia recensione sulla serie tv.

La prima puntata si svolge all’interno di una sitcom televisiva anni cinquanta. Tutto lo fa pensare: comparse stile sitcom, risate di fondo, copioni esilaranti. I primi protagonisti sono Wanda e Visione. Entrambi sanno di avere i poteri che hanno, ma la strega sembra contenerli meno del compagno. Una coppia che funziona subito, attrae e intrattiene nel migliore dei modi. Contornano la scenografia dei personaggi particolari, all’inizio le impressioni sono contrastanti: come si svolge questa sitcom? Wanda e Visione sono imprigionati da quale entità? Perché è chiaro che la presentazione delle scene, cambiata in epoche, è costruita artificialmente. La serie al momento è composta da nove episodi, alcuni di essi come dicevo cambiano di decenni. Prima gli anni cinquanta, sessanta, settanta e ottanta. ma questa apparente vita tranquilla lascia presagire una verità scomoda e, a mio giudizio, molto commovente.

Ho apprezzato molto l’impostazione. Entrambi gli attori incarnano bene le doti dei personaggi e funzionano molto. Bellissima la scenografia che si alterna e il concetto di serie nella serie. Sicuramente è più convincente di altre serie targate Marvel. Sono curiosa di vedere come evolveranno i personaggi e di capire se la Marvel riuscirà ad avvicinarsi un po’ alla Scarlet Witch dei fumetti, che ho amato. Ricordiamo che già da Endgame abbiamo presagito la potenza del personaggio, forse più di Thanos. L’introduzione di personaggi estranei cui ruota il mistero del programma televisivo, porta a scoperte quasi terrificanti che per me sono giustificabili da un sentimentalismo di base. Le azioni compiute da chi ha ideato il programma sono più che plausibili, ma rischiano di minacciare l’incolumità altrui. Non posso assolutamente fare spoiler, però vorrei quantomeno convincervi a dare una buona chance a Wanda Vision che per me ha superato la prova iniziale.

 

Alessandra

Classe 1994, da sempre innamorata della conoscenza e della letteratura. Sono appassionata di studi sociologici e della pallacanestro americana.

Potrebbe piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *