Le bizzarre avventure di Jojo: Stone Ocean recensione

jolyne kujo libri da scoprire

Stone Ocean è il nuovo capitolo dell’anime “Le bizzarre avventure di Jojo” che riprende il capitolo sei del manga di Araki

La trama

Stone Ocean è stato reso disponibile sulla piattaforma di Netflix, in streaming, a partire dai primi giorni di dicembre. La nuova serie animata è composta da dodici episodi che riprendono la prima parte della narrazione di Jolyne Kujo/Cujoh. Le bizzarre avventure di Jojo questa volta sono ambientante in carcere e la protagonista è una donna. A dispetto di altre serie animate, non c’è bisogno di evidenziarlo, ma il mangaka non ha mai seguito il binarismo di genere e ha sempre inserito elementi di mascolinità e femminilità in tutti i suoi personaggi. In questo capitolo, l’amore per lo sfarzo è meno presente per il momento. La trama suggerisce uno svolgimento degli eventi ancora più coinvolgenti. La ragazza è la figlia di Jotaro Kujo ( Stardust Crusaders) accusata di aver occultato un cadavere e di aver ucciso un uomo investendolo con un’auto. Jolyne finisce in carcere ma riceve un pegno di sopravvivenza dal padre che si paleserà successivamente. Gli episodi in carcere sono molto pragmatici e introducono sia personaggi principali che personaggi di passaggio.

Lo stand e i personaggi

Araki regala ai telespettatori e lettori una trama molto dettagliata ricca di avvenimenti che si anelano in altre piccole trame. Alla fine dei dodici episodi, si aprono nuovi scenari che potranno essere scoperti solo in una fase successiva. Tuttavia i personaggi come Hermes e Foo Fighter non incuriosiscono allo stesso modo degli altri nelle stagioni precedenti. L’unico ad avere un fascino un po’ costruito è Emporio che rappresenta colui che si muove nel carcere con la maggiore libertà d’azione. E’ intrigante, seppur ancora non dimostrato, lo stand di Jolyne in alcune situazioni abbastanza simile a quello di Jotaro. Si tratta di un filo che permette di seguire le persone ed attaccarle e con la massima potenza forma una sorta di alter ego che protegge la ragazza. Non mancano i riferimenti alla cultura pop occidentale però a mio avviso rimane forse uno dei capitoli con meno dettagli di tutta la storia di Jojo.

 

Informazioni sull'autrice

Classe 1994, da sempre innamorata della conoscenza e della letteratura. Sono appassionata di studi sociologici e della pallacanestro americana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: