Un amore senza fine di Scott Spencer

Un amore senza fine di Scott Spencer è un capolavoro. Da tempo immemore cercavo un libro che potesse invogliare alla lettura ad ogni rigo e passaggio. Segnando con il dito, scorrendo tra le pagine per ricavarne un indubbio insegnamento. La mia colpa è di averlo scoperto tardi, forse invogliata dalla ristampa e dalla nuova copertina dell’editore Sellerio. In realtà, questa casa editrice è una fonte certa di appagamento letterario, però capita anche che alcune perle finiscano in sordina. Invece, questo romanzo è un diamante splendente e proviene dai lontani anni settanta.


un amore senza fine

Titolo: Un amore senza fine

Autore: Scott Spencer

Editore: Sellerio

Pagine: 624

Prezzo di copertina:17,10 euro

e-book: 9,99 euro

Trama: Una intensa, viscerale meditazione sul primo amore, sulla passione che diventa l’unico motore di una vita. Un romanzo che continua ad attrarre generazioni di lettori, nella nuova traduzione di Tommaso Pincio. Un amore senza fine è forse il romanzo più potente che mai sia stato scritto sull’amore giovanile. Trascinante, furioso, di forte ed esplicito erotismo, racconta la storia di due ragazzi, David e Jade, e la discesa agli inferi di un rapporto assoluto e devastante. David e Jade, consumati dallo stupore dell’intimità e dalla passione reciproca, non sembrano rendersi conto di quanto il loro legame, il desiderio, la sessualità, siano difficili, quasi impossibili da comprendere per chi sta loro attorno.

Quando il padre di Jade allontana David dalla propria casa il ragazzo immagina un piano per riguadagnare la fiducia della famiglia. Ciò che segue è un incubo, l’immersione in un’oscurità in cui l’amore di David è un crimine e una malattia, un mondo di telefonate anonime, lettere folli e senza speranze, baratri e timori, alla ricerca costante, inevitabile, quasi punitiva dell’unica cosa che davvero conti per lui: l’amore della sua ragazza e della sua famiglia.

Raccontato in prima persona dallo stesso David, il romanzo trova nella sua voce e nel suo sguardo una espressione memorabile dell’ossessione amorosa, della sua energia febbrile, della tensione travolgente della giovinezza e del desiderio. È questa sensibilità ad avergli dato il successo fin dalla prima pubblicazione, e ad averlo reso un classico e un libro di culto. Ammirato e letto (spesso di nascosto) nel corso degli anni da milioni di persone, indicato da critici e scrittori come una delle opere più originali e autentiche della recente letteratura statunitense, tradotto in oltre venti lingue, ha ispirato due dei film meno riusciti della storia del cinema (secondo alcuni commentatori e lo stesso autore).

Negli ultimi anni, grazie a un sorprendente passaparola, il romanzo ha incontrato una nuova generazione di lettori che anche attraverso i social, nei commenti e nei video, celebra la forza appassionata e trascinante che lo rende un’esperienza di lettura indimenticabile.


Un amore senza fine

La Chicago degli anni settanta è uno scenario politico inestimabile, fomentato da un impegno costante e da un divario tra le diverse genti che lo abitano. In questo piccolo segmento vive la famiglia Butterfield, composta da Sammy, Ann, Hugh, Jade e Keith. L’unica figlia femmina, Jade, si innamora di David cresciuto in un ambiente simpatizzante del partito Comunista. Tra i due nasce un rapporto sentimentale autentico, sensuale e disinibito, osservato anche da lontano in modo sospettoso e con una dose eccessiva di invidia.

David si sente parte di una nuova famiglia, anche se i valori sono diversi da quelli che condivide, in contrasto, con la famiglia di appartenenza. Il giovane inizia a vivere la casa, a frequentarla, per amore dell’amata. Ma ciò che scoprirà passo passo porterà a una tragedia annunciata. L’amore si trasforma in follia, ostacolato dall’incapacità di riconoscere l’autenticità di quei sentimenti. David potrebbe apparire come un ragazzo rancoroso, in questo caso i sentimenti non anticipano le azioni ma le esasperano, complici anche di quella mancata empatia che gli è stata riservata. Tutti si convincono che quell’amore non sia autentico, dettato magari dalla giovinezza o dalle esperienze amplificate che le relazioni giovanili comportano. Il loro amore è puro, anche se singolare e incentrato su un incontro tra emotività e fisicità.

Dopo aver creato un enorme squilibrio all’interno della famiglia Butterfield, David viene affidato alle mani gelide dell’ospedale psichiatrico, dove non smetterà un attimo di ragionare con lucidità e di rincorrere l’amore che aveva distrutto con il suo gesto. Ciò che si rivela realmente rotto, già in quel periodo di cambiamento famigliare, è proprio l’insoddisfazione dei vari protagonisti. Vissuti nella menzogna, ignari di essere di carne e di voler ancora provare le emozioni. Questa spensieratezza che li ha travolti come un mantra, proviene dall’affezione dei due giovani. Sammy è l’unico in grado di prefissare un obiettivo e di mantenerlo nel tempo, evitando di apporre un etichetta a David. Gli altri sono artefici dei loro stessi disastri.

Risulta difficile non prestare attenzione alle ragioni e alle parole di David, non giustificandolo mai per le sue azioni, comprendendo a fondo i suoi stati d’animo. E’ un perla Un amore senza fine, un autentico romanzo di letteratura americana capace di incollare il lettore alle sue pagine, di trafugare le parole e di spiegare tante delle nostre emozioni. Sono contenta di aver letto questo libro è davvero degno di nota.

 

 

Informazioni sull'autrice

Classe 1994, da sempre innamorata della conoscenza e della letteratura. Sono appassionata di studi sociologici e della pallacanestro americana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d